Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24787 - pubb. 27/01/2021

L'art. 74-bis del d.P.R. n. 633 del 1972 si applica alla procedura di amministrazione straordinaria

Cassazione civile, sez. V, tributaria, 16 Novembre 2020, n. 25897. Pres. Virgilio. Est. Angelina Maria Perrino.


Amministrazione straordinaria - Universalità soggettiva e oggettiva - Conseguenze - Applicabilità art. 74-bis del d.P.R. n. 633 del 1972 - Obbligo di insinuazione al passivo dell'Agenzia per crediti antecedenti alla procedura



In tema di IVA, la concorsualità della procedura di amministrazione straordinaria, disciplinata dal d.l. n. 347 del 2003, conv., con modif., in l. n. 39 del 2004, in riferimento ai principi di universalità oggettiva e di universalità soggettiva che la contrassegnano, comporta l'applicabilità, perché compatibile, dell'art. 74-bis del d.P.R. n. 633 del 1972 e l'Agenzia delle entrate, in relazione ai crediti erariali vantati, anche a titolo di sanzioni derivanti dalla violazione di leggi tributarie commessa in data antecedente alla procedura, deve insinuarsi al passivo della procedura. (massima ufficiale)


Il testo integrale